Si è tenuto ieri sera, mercoledì 11 marzo 2015, il terzo Consiglio Rionale di Croce Bianca del nuovo mandato presso i locali della Taverna del Fedele…


Nel corso della serata è intervenuto il Magistrato Simone Capaldini, responsabile dei rapporti tra rioni e delle manifestazioni collaterali dell’Ente Giostra Quintana di Foligno, il quale ha illustrato ampiamente i vari progetti che stanno mano a mano concretizzandosi in capo al neoeletto gruppo dirigente quintanaro.
Tra le varie novità emerse bisognerà aspettarci un “aere vespertino” frizzante, dal calendario arricchito grazie ai numerosi spettacoli che verranno elaborati di comune accordo con Segni Barocchi Festival e, specialmente, dai dieci Rioni cittadini: goliardia, partecipazione e accessibilità sono le parole d’ordine di chi sta perseguendo lo scopo di una Quintana aperta alla cittade tutta, relegando  in un angolo le spesso ingenerose critiche di chi puntigliosamente reputa la manifestazione chiusa fin troppo in sé stessa.
Dalla Cena grande, modificata in termini e modalità, al Gareggiare dei Convivi, il cui futuro è tuttora al vaglio dei vertici quintanari, fino ad arrivare agli spettacoli in Piazza della Repubblica ed ai progetti più intrinsecamente rionali, gli eventi del nuovo corso 2015 della Quintana folignate segneranno senza dubbio un’esperienza rinnovata e, con ogni probabilità, a misura di qualsiasi avventore, non solo in chiave prettamente enogastronomica.

5

Oltre ai vari spunti forniti nel corso della discussione da parte dei consiglieri rionali come contributo alla discussione, ed ai saluti e ringraziamenti per la disponibilità dimostrata dal Magistrato Capaldini, si è proceduto, successivamente, alla valutazione dell’attività esclusivamente rionale che si prospetterà nei prossimi mesi, con l’arrivo imminente delle prime prove libere (previste quasi certamente agli inizi di maggio) e con tutta una lunga serie di punti all’ordine del giorno.
Tra questi, è stata confermata la ormai vicina riproposizione della commedia teatrale “Convivio d’amor e d’Inquintana” del professor Stelvio Sbardella (già felicemente tenuta dai popolani biancorossi nel 2007) , con la speranza di presentarla in scena nel mese di maggio, anticipando l’inizio effettivo della Quintana di Giugno 2015, al Teatro San Carlo di Foligno, allo scopo di raccogliere fondi da destinare in beneficenza, a testimonianza della sempre puntuale attenzione riservata dal Rione alla causa della solidarietà.

commedia_digitale_0024

Il prossimo appuntamento rionale, non ancora in programma con data certa, riguarderà la campagna per il tesseramento dei soci nell’anno 2015, con una serata dedicata entro la fine del mese di marzo, termine ultimo per la regolarizzazione della posizione personale.