LA QUINTANA ALL’EXPO: DOMANI LA PARTENZA PER LA PRESTIGIOSA TRASFERTA MILANESE.

Partirà domani pomeriggio il primo gruppo di quintanari che si occupa della realizzazione dell’imponente Banchetto barocco in programma giovedì 30 luglio nella sala del palazzo dell’ADI a Milano. Inizia così la prestigiosa due giorni milanese, sostenuta dal Gal Valle Umbra e promossa dalla Regione Umbria, che vedrà la Quintana protagonista all’Expo 2015. Un camion con i cibi, gli apparati, le scene, i tavoli e le altre strutture partirà al seguito del pullman con lo staff composto da 30 persone e coordinato dal presidente della Commissione Artistica, Stefano Trabalza. Giovedì mattina partirà un altro pullman con gli artisti che animeranno il Convivio e, ancora, venerdì mattina altri due pullman, con i personaggi dei Rioni, raggiungeranno Cascina Triulza da dove il Corteggio dell’Ente inizierà la sfilata attraversando il Decumano, cuore dell’Expo. Giovedì 30 alle ore 20, presso l’Opening Umbria Experience del palazzo dell’ADI di via Bramante, i 50 ospiti del Banchetto, tra cui una ventina di giornalisti delle maggiori testate nazionali, saranno accolti per una breve presentazione dal Presidente della Regione, Catiuscia Marini, dal vice sindaco di Foligno, Rita Barbetti, dal Presidente dell’Ente, Domenico Metelli e dalla Madrina della Quintana, Federica Moro. Subito dopo via alla “maraviglia” del banchetto dedicato alle quattro stagioni e preparato dai cuochi Giacinto e Alessandro Zuccarelli. Il menù proposto è fortemente legato alla tradizione gastronomica umbra e folignate in particolare. I servizi sono di credenza e di cucina e lo schema credenza-cucina-credenza è un evidente escamotage per rinominare antipasto, primo, secondo e dolce rileggendo nel gusto attuale una cucina ben diversa. Il servito di cucina ripropone un modo inconfondibile di presentare le pietanze. Proprio come quello suggerito ne “L’Arte di ben cucinare” da Bartolomeo Stefani, capocuoco del Ducato di Mantova nella seconda metà del Seicento. Si introduce il concetto di piatto sforzato, con piatto di rinforzo e piatto di intreccio. Il piatto sforzato, preparazione multipla con attenzione nella realizzazione dell’imbandigione (preparazione e disposizione delle vivande) di servizio, paragonato ad una composizione musicale, è una sorta di tema principale melodico (nel nostro caso il cappone farcito tra carne e pelle) con la sua armonia (lingua farcita, servita affettata e adagiata su fette di arancia e limone) cui fa da contrappunto il piatto di rinforzo (vermicelli di carne in brodo grasso). Infine il ritmo è dato dal piatto di intreccio (salsa di arance con zucchero e spezie). Venerdì 31 luglio, alle ore 16.30, il Corteo dell’Ente con 200 personaggi attraverserà l’Expo mostrando la magnificenza degli abiti barocchi. Durante il percorso verranno distribuite le 5000 brochure con le notizie sulla manifestazione ed i principali appuntamenti della Giostra della Rivincita di settembre.

FONTE: www.quintana.it

POSTLINK_EXPO