Lo spettacolo teatrale “Convivio d’Amore e d’Inquintana“, riportato in scena dal Rione Croce Bianca a cavallo tra sabato 23 e domenica 24 maggio, ha letteralmente conquistato il pubblico accorso al Teatro San Carlo di Foligno!
Un vero successo, a detta di tutti e come testimoniato dal “sold out” registrato domenica sera.
Il decorso dello spettacolo è stato pressoché perfetto, a partire dall’organizzazione, fino ad arrivare alla regia, alla coordinazione di sala e dietro le quinte.

Ma ben più importante è stato il riscontro ottenuto dagli applausi, numerosissimi, che si sono registrati in favore del cast e del corpo di ballo della divertente commedia teatrale, scritta nell’ormai lontano 2007 dal rionale Prof. Stelvio Sbardella e rivoluta in scena a gran voce dai due rionali Francesco Ceccarelli ed Emiliano Antonini.
Il plauso del pubblico fa eco a quello del Rione Croce Bianca, rappresentato dalle parole del Priore Andrea Ponti, il quale ha elogiato tutto il gruppo rionale che ha collaborato nella riuscita delle due serate, indirizzate interamente ad un preciso scopo: contribuire, col ricavato degli incassi, alla causa di solidarietà di cui si fa portavoce l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM).

L’ingresso agli spettacoli, infatti, prevedeva un’offerta libera, direttamente rigirata alla sezione territoriale di Foligno/Spoleto/Valnerina dell’AISM, la quale ha presenziato coi propri volontari per tutta la durata degli spettacoli all’ingresso del teatro folignate, promuovendo la conoscenza del suo operato a tutti gli avventori.
La collaborazione con la sezione locale dell’AISM, peraltro, non è nuova per la contrada di Via Butaroni.
Anche durante il “Mercato del Brigante”, allestito dal Rione Croce Bianca in occasione della Notte Barocca del 6 settembre 2014, i volontari dell’AISM sono stati graditi ospiti in Via Butaroni con uno stand dedicato esclusivamente alla loro attività di promozione e distribuzione di materiale informativo, a sancire quindi già un primo consolidamento di una partnership necessaria nel mondo quintanaro.

Perché, per l’appunto, la Quintana è, prima di ogni altra cosa, solidarietà.
E con questo piccolo segnale, il Rione Croce Bianca vuole ribadirlo ancora una volta…


Si ringrazia per il gentilissimo contributo fotografico: Eleonora Proietti PH.

11165185_822237524524939_3421164650583105528_o